Riattivazione contatore gas. Come procedere?

Cosa fare e cosa non fare.

Riattivazione contatore gas

Trasferirsi in una nuova casa comporta una serie di adempimenti da compiere per avere a disposizione tutto ciò che occorre per vivere serenamente.

Le pratiche più importanti da effettuare “prima” di traslocare in una nuova abitazione sono le attivazioni delle utenze.

Prima della stipula del contratto, che sia d’affitto o di acquisto, o, ancora meglio, in fase di valutazione dell’immobile che si sta visionando, è buona norma chiedere all’agente immobiliare o al proprietario informazioni adeguate relative alle utenze.

Soprattutto se avete fretta di andare a vivere in quella casa, dovete assicurarvi se per l’energia elettrica, il gas e l’acqua è da effettuare una prima attivazione della fornitura.

Bisogna infatti fare una valutazione preliminare su questo.

Se nella casa in cui ti stai trasferendo devi effettuare la "riattivazione contatore gas e luce" oppure se devi effettuare un nuovo contratto con la richiesta della posa del contatore.

Nel caso di una nuova attivazione del contatore perchè non presente, dovrai far presente al fornitore di energia che hai scelto che è necessaria l’installazione di un contatore.

La nuova installazione va richiesta al distributore di zona da parte dell’operatore di energia e gas che hai scelto./assets/images/fornitori-gas-aziende.jpg

A seconda del tipo di lavoro che è necessario eseguire ti verrà sottoposto un preventivo dettagliato che dovrai accettare per far proseguire i lavori.

Il prezzo della posa varia in base a diversi parametri come ad esempio la distanza dal punto di distribuzione più vicino, ma anche le eventuali difficoltà tecniche che si possono incontrare per realizzarlo.

Nel preventivo verranno anche indicati i tempi di realizzazione del lavoro.
Qualora tali tempi si allungassero oltre quanto stabilito nel preventivo, avrai diritto ad un indennizzo che varia a seconda del numero di giorni di ritardo.

Se invece i contatori di gas e luce sono già presenti devi semplicemente effettuare una riattivazione contatore gas.

Prima di richiedere la tua nuova utenza gas ad uno dei vari operatori energetici del mercato libero o del mercato tutelato, dovrai fare alcune verifiche.

La prima cosa da fare quando ti trovi davanti a dover procedere alla riattivazione del contatore è identificare correttamente quale sia il contatore che appartiene alla tua abitazione.

Una volta identificato devi verificare se il contatore è chiuso o se è stato sigillato.

Nel primo caso, il contatore è stato chiuso seguendo la procedura corretta e cioè tramite disdetta del precedente inquilino.

Se invece riporta dei sigilli, il contatore è  stato bloccato perché l'utente precedente era moroso.

attivazione contatore gasIn questo caso la compagnia con la quale il precedente inquilino aveva il contratto di fornitura del gas, ha provveduto a bloccarlo (perchè non ha pagato correttamente tutte le bollette).

Se ti trovi in questa situazione dovrai provvedere a fare richiesta di subentro al fornitore che ha bloccato l'utenza e dichiarare che non hai nessun legame con il precedente utente moroso.

A volte però può accadere che il fornitore non accetti la tua richiesta e quindi dovrai richiedere la cessazione e fare richiesta a un qualsiasi altro operatore del gas.

Nel caso in cui, invece, il contatore del precedente inquilino o utilizzatore, sia ancora attivo, potrai fare una richiesta di voltura.

Potrai effettuare il subentro o la voltura in pochi minuti contattando il nostro servizio clienti al numero 0681100392.

Parlando con un nostro operatore telefonico formato e preparato sulle offerte luce e gas, avrai la possibilità di attivare il gas o la luce e richiedere maggiori informazioni sui prezzi della materia energia.

Cerca subito il codice pdr e la matricola del contatore, tieni a portata di mano il codice fiscale e i dati anagrafici della persona a cui deve essere intestata l’utenza.

Una volta compilato e firmato il contratto con l’assistenza dei nostri consulenti di RisparmiaTu, in pochi giorni lavorativi verrà attivato il contratto a tuo nome e in circa 60 giorni riceverai la prima bolletta.

Cosa aspetti? Se vuoi subito attivare le tue utenze luce ed effettuare la riattivazione del contatore del gas nella tua nuova casa, contattaci subito!

 

Diventa un utente consapevole, leggi i nostri articoli!

Come leggere la bolletta del gas?

Bonus gas. Cos’è e come richiederlo.

Siamo sempre a tua disposizione
Chiama subito
per attivare
luce o gas
Icona telefono luce e gas
Icona telefono internet
Chiama
per attivare
Fibra o ADSL
Richiesta preventivo Personalizzato
Inserisci i tuoi dati personali per ricevere il preventivo.
Il servizio è gratuito e senza impegno
Autorizzo all'invio di proposte commerciali/consulenze via telefono con operatore, email, sms, fax, mms, messaggi su social network, autorisponditori, e/o posta cartacea, dal sito RisparmiaTu avendo letto l'informativa sulla privacy. L'iscrizione comporta l'accettazione dei termini riportati nelle "Note sulla privacy"