Il folle prezzo della luce: come proteggersi

 

Quando il prezzo della luce vi fa impazzire, non resta che cambiare... Ecco come.

Ma quante volte, di fronte all'ultima bolletta, avete maledetto voi stessi e il gestore per quel folle prezzo della luce che non vi da alcuna tregua? Non c'è una volta, una, che riusciate a fare un calcolo preciso del costo dell'energia elettrica che avete consumato. Eppure si tratta di un calcolo matematico puro e semplice. Di sicuro, pagare troppo non fa mai piacere a nessuno.

Forse, l'unico problema è che non avete ancora scelto la tariffa luce adatta alle vostre specifiche esigenze. 

Può sembrare banale ma è così. Molti Italiani non fanno troppo caso a come, nel corso della giornata, vengono gestiti i consumi dell'energia elettrica. E tantomeno fanno caso alle proprie abitudini nel corso della settimana o del mese. Questa può essere una delle ragioni dell'escalation incontrollato del prezzo della corrente elettrica. Non spaventatevi però, la soluzione esiste e non è così complicata. Ecco una serie di domande che dovete porvi per capire che tipo di consumatore siete (oppure potete fare direttamente il nostro TEST). 

  1. In quali ore della giornata concentrate le vostre attività domestiche?
  2. Usate spesso il forno elettrico? 
  3. A che ora e in quali giorni della settimana fate il bucato? 
  4. Avete pompe di calore? 
  5. Che tipologia di elettrodomestici avete? 
  6. Avete doppi vetri alle finestre? 
  7. Quale classificazione energetica ha la vostra abitazione? 

Vediamo ora punto per punto questo semplice eppure fondamentale insieme di domande. 

Riguardo il primo punto è abbastanza intuibile. Se le vostre attività domestiche sono distribuite nel corso dell'intera giornata e quindi non avete degli orari precisi durante i quali utilizzate i vari strumenti elettrici di cui disponete, allora dovreste scegliere certamente una tariffa monoraria. Un prezzo unico che vi accompagna nel corso della giornata e  vi mette al sicuro da spiacevoli sorprese. Una soluzione ideale per i casalinghi e casalinghe che lavorano da casa o si occupano solo della casa. 

 Viceversa, se le vostre attività si concentrano di giorno, oppure di notte, sarebbe meglio optare per una  classica soluzione bioraria che suddivide il prezzo della corrente elettrica in base al periodo della giornata in cui la usate di più o di meno. Una soluzione, questa, dedicata ai lavoratori che passano molte ore della giornata fuori casa e concentrano le loro attività domestiche in orari specifici. Esistono, ma sono più rare, anche delle tariffe triorarie, ma rappresentano più un'eccezione che la prassi.

Venendo al secondo punto c'è da dire che il forno elettrico è forse, insieme all'autoclave  e il frigorifero, uno degli strumenti più energivori in assoluto. Si tratta spesso, infatti, di una grossa resistenza che richiede un discreto dispendio energetico per essere riscaldata. Di solito poi resta in questo stato per diverse ore: immaginate i consumi! Per rendervene conto, basterebbe tenere sott'occhio il contatore elettrico durante l'attività di questo indispensabile quanto dispendioso elettrodomestico.  

Un consiglio per risparmiare,quindi, è quello di utilizzarlo con parsimonia e di scegliere un apparecchio a basso consumo (vedi il punto 5). 

Il terzo punto, strettamente legato al secondo è quello della lavatrice. Quante volte fate il bucato? Riempite sempre la lavatrice sino alla sua massima capacità? Scegliete degli orari precisi o dei giorni precisi (week-end ad esempio) per lavare i vostri indumenti? Rispondete a questa breve serie di domande e capirete che spesso il risparmio energetico (e quindi economico) richiede qualche piccolo compromesso

Anche le pompe di calore che venogno citate nel quarto punto possono essere una fonte di spesa notevole. Più grande e la potenza (BTU) più grande sarà il dispendio energetico e la  conseguente spesa della componente elettrica.  Un consiglio utile: è inutile tenere temperature troppe basse o troppo alte rispetto alle temperature esterne ( a meno che all'esterno non si geli o si sia scatenata l'apocalisse) . Più grande è la differenza tra l'interno e l'esterno, più grande sarà "la fatica" che il sistema dovrà fare per mantenersi in quello stato di refigrerio o di riscaldamente. 

Il punto 5 è, allo stato dell'arte, fondamentale per salvaguardare la spesa e mantenere il prezzo luce il più contenuto possibile. All'atto dell'acquisto di qualsiasi apparecchio elettrico, al di là della sua effettiva utilità, dovete o dovreste sempre tenere in considerazione la sua classificazione energetica. Un piccolo/medio investimento iniziale può farvi risparmiare davvero tanto nel corso del tempo. Un forno, un frigorifero o una lavatrice classificati A+ o meglio ancora A++ potrebbero essere una soluzione adatta al vostro risparmio (e il prezzo potrebbe non essere molto diverso da quello di un apparecchio con più bassa classificazione energetica). 

Il punto 6 e il punto 7 possono essere considerati insieme. Risparmiare elettricità, controllare il prezzo luce (ma anche il prezzo gas in questo caso), dipende anche da come è strutturata la vostra abitazione. Doppi vetri alle finestre, una coibentazione ben fatta, un cappotto termico realizzato a norma, sono i presupposti necessari ad un lungo e felice risparmio energetico. Li abbiamo lasciati per ultimi poiché sono effettivamente gli accorgimenti potenzialmente più dispendiosi ma che assicurano un risultato ed un risparmio più che garantiti. 

E veniamo infine all'offerta luce che si lega indissolubilmente a tutti questi punti. Scegliere l'offerta giusta non è facile. Non lo è mai stato e spesso basarsi soltanto sul prezzo non è la scelta migliore. E' necessario prendere in considerazione tutte le componenti dell'offerta in questione. Alle volte l'offerta più conveniente può non essere quella giusta per voi. Alla lunga potreste pagarne (in tutti i sensi) le conseguenze. Scegliete con cura, fate attenzione ai dettagli e, come facciamo noi, utilizzate i servizi di comparazione che, grossomodo, posso darvi un'idea del risparmio e del prezzo che andreste a spendere. Se questo poi non fosse ancora sufficiernte, vi consigliamo di utilizzare un consulente on line che più di noi, conosce le varie offerte luce presenti sul mercato ed è tenuto, sempre, a fornirvi informazioni precise su quanto proposto. 

 

 

 

Tag
Siamo sempre a tua disposizione
Chiama subito
per attivare
luce o gas
Icona telefono luce e gas
Icona telefono internet
Chiama
per attivare
Fibra o ADSL
Richiesta preventivo Personalizzato
Inserisci i tuoi dati personali per ricevere il preventivo.
Il servizio è gratuito e senza impegno
Autorizzo all'invio di proposte commerciali/consulenze via telefono con operatore, email, sms, fax, mms, messaggi su social network, autorisponditori, e/o posta cartacea, dal sito RisparmiaTu avendo letto l'informativa sulla privacy. L'iscrizione comporta l'accettazione dei termini riportati nelle "Note sulla privacy"