Salute e risparmio: quando si parla di salute, estetica, in generale cura del proprio aspetto e benessere fisico, difficilmente si può prescindere anche da un’analisi economica dei fattori che possono portarci (oppure no) ad effettuare alcune scelte piuttosto che altre.
In alcuni dei nostri post precedenti abbiamo discusso della cura della pelle e del proprio aspetto: queste tematiche non sono sicuramente seconde  a qualsiasi altro fattore che determina il nostro stato di salute generale. Ogni anno spendiamo milioni di euro (sic!) per essere (o sembrare) sempre più in forma e sempre più sani.

In realtà il vero risparmio, non ci stancheremo mai di ribadirlo, parte dalle scelte corrette, spesso più semplici, economiche, ponderate e intelligenti

Nel video che vi proponiamo qui di seguito vi consigliamo di ascoltare le parole di Franco Berrino (oncologo), luminare nel campo medico che, da anni ormai, porta avanti la sua campagna promuovendo un’alimentazione ed uno stile di vita più sani. Chiaramente il nostro aspetto esteriore, e quindi la nostra salute, dipendono direttamente dalle nostre scelte. Prodotti naturali (anche per la cura estetica), alimenti naturali (la cui provenienza sia ben documentata) possono seriamente contribuire a migliorare il nostro aspetto e la nostra vita.

Riassumendo. I punti salienti del discorso del prof. Berrino sono:

  • Attività fisica: migliora l’estetica e migliora la salute;
  • Evitare i cosiddetti “junk food”. Prodotti eccessivamente zuccherati, troppo grassi o troppo salati. In particolare tutti quei prodotti di origine industriale con adittivi artificiali aggiunti. Purtroppo questi sono spesso quelli più attraenti e sono anche, all’apparenza, più ricchi di gusto;
  • Il consumo di prodotti di origine animale. Un eccessivo consumo di questi prodotti può compromettere le funzionalità dell’organismo. Il dottor Berrino parla infatti del consumo di pesce come alimento che, se di chiara provenienza (per cui non inquinato), può essere invece d’aiuto.
  • Infine, non eccedere con il cbo e consumare i prodotti che la stagione in corso ci offre. Il fisico ringrazierà.

A tutti questi fattori noi di Risparmia Tu, ci sentiamo di aggiungere anche quei cosmetici che, distanti anni luce da quella miriade di prodotti chimicamente dannosi sintetizzati in laboratorio, possono, grazie alle loro proprietà naturali (quindi molto più antiche di quello che si possa immaginare), aiutare l’organismo a limitare tutti quegli inestetismi non curabili in altro modo.

E voi? Che stile di vita avete? Vi prendete cura in modo adeguato del vostro aspetto e della vostra alimentazione?

Guida al risparmio 2017: come risparmiare sul conto di luce e gas

Benvenuti alla tua Guida al risparmio 2017.
Una premessa: il 2017, più o meno come l’anno precedente, si è aperto con la temuta ondata di rincari su luce e gas.
L’Autorità dell’energia ha da poco aggiornato le tariffe con il conseguente aumento dei prezzi. È stata, insomma, un’ altra dura mazzata per le tasche già vessate dei contribuenti.
Le cause sono molteplici e fra queste bisogna includere le recenti proteste sorte per la costruzione della tratta italiana della TAP (Trans Adriatic Pipeline) *.
Il ritardato sviluppo dell’infrastruttura, indispensabile per il trasporto del GAS in Italia e in Europa, sta causando il lievitare dei costi per i consumatori, del tutto ignari dei numerosi interessi dietro questa maxi opera. Vi rimandiamo al nostro articolo per ricevere maggiori informazioni sull’ argomento.
Ma il caro bolletta è da sempre uno dei principali problemi che, mese dopo mese, affligge molte famiglie italiane.
Come venire incontro, allora, alle esigenze dei quasi 26 milioni di nuclei familiari (dati ISTAT 2016) che lottano per arrivare a fine mese e salvare il bilancio?

RisparmiaTu, in questo senso si è impegnata nel produrre questa guida al risparmio 2017, redatta in un linguaggio semplice e fruibile da tutti.

I nostri esperti e consulenti, sempre attenti agli andamenti del mercato, sono a disposizione per fornire consigli e suggerimenti in modo del tutto gratuito riguardo le migliori offerte fra le migliaia presenti sulla piazza.
Tagliare la bolletta non è solo possibile ma è un fatto. La “Guida al risparmio 2017” può aiutarti in questo.
Spesso, infatti, non siamo del tutto consapevoli dello spreco energetico e del conto esatto della spesa alla quale siamo soggetti.

Ecco, quindi, alcuni semplici quanto utili consigli per un risparmio energetico consapevole:

  • Staccare spine e caricabatterie collegati alla rete elettrica quando inutilizzati
  • Spegnere del tutto i dispositivi elettronici lasciati in modalità “stand-by”
  • Investire su elettrodomestici certificati al risparmio energetico (meglio A+, A++ o A+++)
  • Usare lampadine a fluorescenza compatte
  • Caricare completamente il cestello della lavatrice ed utilizzare, se possibile, un lavaggio a temperature inferiori;
  • Usare la lavatrice nelle ore (in particolare di notte) in cui l’energia elettrica costa meno (se il piano sottoscritto lo consente)
  • Chiudere lo sportello del frigorifero/freezer e ridurre il più possibile i tempi di apertura
  • Ridurre, se possibile, l’utilizzo di forni elettrici a resistenza

La guida al risparmio 2017 però non si ferma a questo: per tutti coloro che utilizzato il gas in rete, ecco alcuni semplici accorgimenti:

  • Manutenzione periodica e sfiatamento dell’impianto di riscaldamento
  • Riduci il consumo del gas in cucina coprendo sempre le pentole sul fuoco
  • Utilizza pentole a pressione, più efficienti e rapide
  • Acquista caldaie a condensazione con rendimenti superiori al 98%
  • Una buona coibentazione contribuisce a non disperdere il calore della casa
  • Finestre con doppi vetri contribuiscono al risparmio di gas utilizzato per il riscaldamento
  • Fai la doccia piuttosto che il bagno
  • Spegni il riscaldamento durante la notte

Questi sono solo una serie di semplici accorgimenti che potranno farti risparmiare effettivamente sulla spesa di luce e gas.
Puoi, inoltre, scaricare la GUIDA COMPLETA AL RISPARMIO 2017  in formato pdf.
Ricorda, i nostri esperti sono sempre a tua disposizione per fornirti consigli, suggerimenti nonché le migliori offerte presenti al momento sul mercato.

Il vero risparmio parte da te.

Risparmia Tu – La tua guida al risparmio sicuro.
SCARICA LA TUA GUIDA GRATUITA AL RISPARMIO
*fonte ilSole24Ore – 5 giugno 2017

Aggiornamenti tariffe Luce e Gas: nuovi aumenti dal I Luglio.

Era previsto, non era certo ma alla fine lo spettro di un nuovo rincaro si è concretizzato a discapito delle numerose famiglie italiane che faticano già così ad arrivare a fine mese.
Preservare il bilancio familiare sta diventando una delle più complicate imprese da realizzare.
Che che ne dicano gli ottimisti dell’ultima ora, gli aggiornamenti delle tariffe di luce e gas previsti fin dai primi giorni di Luglio, andranno ad incidere perlopiù negativamente sui magri risparmi dei contribuenti italiani.
In particolare, in questo articolo faremo riferimento all’aumento previsto del 2,8% sulla bolletta della luce.
Gli aggiornamenti tariffe luce e gas  dipendono sostanzialmente dall’aumento dei costi di approvvigionamento della materia prima.
A poco valgono il calo dei costi di dispacciamento e l’invariato costo di commercializzazione e vendita.
Secondo i dati Codacons si tratterà di un salasso consistente a carico dei consumatori che, nel complesso, si vedranno sottrarre circa 330 milioni di euro dalle tasche proprio durante il periodo delle vacanze estive.
Una stagione, questa, caratterizzata da maggiori consumi energetici indubbiamente e dalla speculazione, denunciata proprio dal Codacons, dei maggiori produttori che approfittano di questo particolare momento per incidere ulteriormente sul bilancio familiare.
Teoria avvalorata ulteriormente dal ribasso dei prezzi del GAS sull’altro fronte che, durante i mesi caldi, registrano un calo del 2,9%.

La ragione di questo calo è dovuta niente altro al ridotto consumo delle famiglie che non utilizzano riscaldamento durante questa stagione.

Un calo dei prezzi del GAS, sempre secondo il Codacons, del tutto inutili ai fini del vero risparmio.
Alla luce di queste informazioni non esattamente confortanti. RisparmiaTu offre il proprio contributo mettendo a disposizione dei consumatori i propri servizi in modo del tutto gratuito.
Vi rimandiamo, inoltre, alla nostra “Guida al rispamio 2017” che potete consultare in questo articolo.
Potete scaricare anche la nostra guida in formato pdf e consultarla in ogni momento.
Restiamo a disposizione per ogni ulteriore informazione.

Risparmio energetico e stili di vita sostenibili: è possibile?

La tematica del risparmio energetico e stili di vita sostenibili a livello locale così come a livello globale è ormai un argomento ampiamente di interesse pubblico.
Non si può prescindere dal risparmio e dal consumo consapevole delle risorse per evitare inutili sprechi.
Un’attività, questa, che richiede alcuni accorgimenti, ma che chiede anche una certa sensibilità alle tematiche sociali ed ambientali.

A livello regionale, nazionale ed europeo, l’attività di sensibilizzazione riguardo il Risparmio energetico e stili di vita sostenibili prevede l’investimento di ingenti risorse economiche in programmi dalle ricadute finora più o meno prevedibili e/o efficaci.

Accanto a queste attività ufficiali, vi sono poi alcune campagne di sensibilizzazione che hanno riscosso un più che meritato successo, soprattutto grazie al carisma innato dei loro promotori.
M’illuminoDiMeno di RaiRadio2 è, senza ombra di dubbio, da annoverare fra queste.
Noi di RisparmiaTu.com non siamo insensibili a questo genere di attività.
Proponendoci sul mercato come un’azienda sensibile alle tematiche del risparmio in ogni suo aspetto, non possiamo non condividere il nobile scopo dell’iniziativa dietro M’illuminoDiMeno.
Da 13 anni a questa parte, l’iniziativa promossa dallo staff radiofonico di Cartepillar, suggerisce una serie di buone pratiche volte, non solo al risparmio energetico tout court, ma anche alla cooperazione e alla condivisione.
Ecco qui di seguito alcuni dei punti proposti il 24 Febbraio 2017 scorso, giorno in cui si festeggia il Risparmio energetico e Stili di Vita Sostenibili :

    • Spegnere le luce e accendere l’energia della condivisione;
    • Condividere gli strumenti da lavoro elettrici;
    • Condividere l’auto per andare a lavoro;
    • Usare il car sharing o il bike sharing;
    • Cucinare e mangiare tutti insieme, a casa o in piazza;
    • Condividere il sapere e il saper fare;
    • Condividere oggetti inutilizzati

Come si può vedere, tutti hanno più o meno a che fare con il risparmio e la cooperazione.
Si tratta di sfruttare al meglio le risorse disponibili, direttamente o indirettamente, l’instaurarsi di una serie di buone pratiche.
Vera propria sfida energetica sui generis che mira ad alimentare il Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili.
Una sfida che tutti noi dovremmo accettare volentieri.

[ultimatemember form_id=1091]