Cambiare per risparmiare su adsl e fibra è non solo utile ma puo’ essere anche più semplice di quello che la maggior parte delle persone può pensare.

Cambiare gestore adsl o cambiare gestore fibra non è più un grosso problema al giorno d’oggi.

Ciò che spaventa e infastidisce di più gli utenti è la penale che spesso si è costretti a pagare per passare da un gestore all’altro. Ecco quindi alcuni veloci consigli:

– Leggete con attenzione le clausole del contratto dove vengono descritte le spese per un eventuale cambio di gestore anzitempo.
– Considerate che avete il diritto a richiedere un effettivo cambio di gestore se questo non risolve tempestivamente un eventuale disservizio.
– Potete, inoltre, chiedere un effettivo rimpborso dal gestore se questo non fornisce garanzie per un servizio quantomeno decente e continuativo – CLICCA QUI PER VISITARE IL SITO AGCOM

Attenzione nella scelta o meno di un modem brandizzato. Questa scelta potrebbe vincolarvi a spese ulteriori in caso non abbiate finito di pagarne le rate (sebbene alcuni gestori abbiamo deciso di concederlo in comodato d’uso gratuito).

Al contrario di quello che pensano in molti, alle volte, può essere un vantaggio avere un modem brandizzato, questo  perché sicuramente si tratterà di un dispositivo ottimizzato per quel determinato gestore adsl o fibra e non ci sarà bisogno di troppi magheggi per farlo funzionare al 100% del suo potenziale.

In ogni caso sarà bene avere sempre un dispositivo adatto e aggiornato.

E’ inutile avere una connessione da 100 Mega con velocità di download pazzesche quando, in realtà, il vostro modem non supporta le nuove tecnologie wi-fi dual band o non può supportare tale banda.

Se mai doveste decidere quindi di cambiare gestore oltre a contattarci QUI per una consulenza gratuita e senza impegno, potete anche verificare (in funzione dei vostri bisogni) che:

  • l’offerta fibra e adsl sia congruente con le vostre necessità
  • che le eventuali offerte fibra ( parliamo ovviamente di fibra ottica) riportino chiaramente i bollini così come imposto dall’AGCOM
  • che ugualmente le offerte adsl riportino altrettanto chiaramente la tipologia di tecnologia usata
  • che la vostra zona sia coperta effettivamente dai servizi richiesti – VERIFICATE QUI 

Passare ad un nuovo operatore non è quindi un’impresa poi così difficile: la parte più complicata è individuare le migliori offerte adsl o le migliori offerte fibra e capire cosa effettivamente ci occorre:

  •  Siete senza telefono e avete bisogno anche di un telefono fisso (una linea telefonica fissa quindi) ?
  • di una connessione internet a banda larga con suporto fibra o ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) ?
  • di un’offerta combinata fisso e mobile?
  • chiamate illimitate senza scatto alla risposta?

Prima quindi di sottoscrivere un nuovo contratto adsl o fibra, esattamente come fareste al mercato quando fate la spesa, guardate in giro un po’ di tariffe adsl e fibra. ATTENZIONE PERO’. Non pensate che l’offerta più economica sia sempre la migliore.

Dietro un prodotto a buon mercato c’è quasi sempre un servizio a buon mercato che, in qualche modo, risparmia su qualche importante dettaglio: l’assistenza ad esempio. Un nuova offerta può poi avere delle tariffe vantaggiose per i primi mesi, poi arriveranno le stangate. Verificate la trasparenza dei prezzi.

Solo così potrete veramente cambiare per risparmiare su adsl e fibra senza troppe paure ed essere sicuri di avere fatto la scelta più giusta.