Come ottenere un indennizzo se la bolletta è in ritardo

bollette in ritardo Perchè riceviamo le bollette in ritardo?

Ogni mese oppure ogni bimestre riceviamo una bolletta.

Che sia una bolletta del gas , della luce o del telefono dobbiamo pagarla entro la data di scadenza evitando di incorrere in successivi interessi di mora, sospensione della fornitura e iscrizione nel registro dei cattivi pagatori (dal quale poi è difficile farsi cancellare).

A volte però, le bollette, tardano ad arrivare e se in un primo momento siamo felici di non doverle pagare, in seguito sono guai e rogne.

Se, per una bolletta pagata in ritardo, scatta subito il sollecito di pagamento per l'utente, è importante sapere che anche le aziende fornitrici del servizio elettrico e del gas, devono rispettare i termini nell'invio della fatture relative.

Le società fornitrici delle vostre utenze hanno degli obblighi nei confronti degli utenti, quando questi termini non vengono rispettati.

Il tempo di emissione delle bollette di luce e gas da parte del tuo fornitore di energia, non deve superare i 45 giorni dall'ultimo giorno in cui viene addebitato il consumo (salvo eccezioni contrattuali).

Superata questa data, ogni utente ha diritto ad un indennizzo automatico che viene stabilito dall'autorità.

In teoria questo indennizzo dovrebbe essere automaticamente accreditato nella bolletta successiva, ma ovviamente non sempre è così, per questo motivo è necessario far valere i propri diritti di consumatore.

bollette di chiusura

Anche il fornitori di energia e gas, quindi, sono soggetti a multe quando non vengono rispettati i termini sull'emissione delle bollette.

Ma vediamo a quanto corrisponde l'indennizzo per ogni giorno solare per le bollette in ritardo:

  • per un ritardo da 1 a 10 giorni = 6 € a cui vanno aggiunti 2€  ogni ulteriori 5 giorni di ritardo.
  • per un ritardo da 46 a 90 giorni =40 €
  • per un ritardo oltrei 90 giorni = 60 €

 

Anche le bollette di chiusura devono essere recapitate entro una data precisa.

bolletta in ritardoIl cliente infatti, deve riceverle entro 6 settimane a partire dal giorno in cui è cessata la fornitura.

In questo caso, se il ritardo nell'emissione della fattura è compreso tra 1 e 10 giorni, l'indennizzo automatico dovrebbe corrispondere a 4€ + 2 € ogni 10 giorni ulteriori di ritardo.
Per più di 90 giorni di ritardo l'importo è di 22 €.

Nel caso abbia necessità di segnalare un ritardo, ti consigliamo di contattare lo sportello per il consumatore messo a disposizione dall'ARERA e che puoi trovare a questo link.

Se invece sei stanco del tuo attuale fornitore o vuoi semplicemente risparmiare in bolletta, mettiti in contatto con noi.

Tag
Siamo sempre a tua disposizione
Chiama subito
per attivare
luce o gas
Icona telefono luce e gas
Icona telefono internet
Chiama
per attivare
Fibra o ADSL
Richiesta preventivo Personalizzato
Inserisci i tuoi dati personali per ricevere il preventivo.
Il servizio è gratuito e senza impegno
Autorizzo all'invio di proposte commerciali/consulenze via telefono con operatore, email, sms, fax, mms, messaggi su social network, autorisponditori, e/o posta cartacea, dal sito RisparmiaTu avendo letto l'informativa sulla privacy. L'iscrizione comporta l'accettazione dei termini riportati nelle "Note sulla privacy"