Tag: bellezza

Il codice INCI: una preziosa guida per tutti.

Il codice INCI: una preziosa guida.

Cosa significa saper leggere il codice INCI? Come sponsor dei prodotti della linea cosmetica VIVIVERDE ci siamo chiesti più volte nel corso delle nostre promozioni come la maggior parte degli uomini e delle donne scelgano i propri prodotti di bellezza. Spesso si tratta semplicemente di “simpatia” basata sulla qualità del packaging (la confezione), sulla notorietà del brand, sulla quantità di prodotto (sic!)., sull’abitudine maturata nel corso del tempo. Tuttavia, scegliere il prodotto giusto quando si tratta di cosmetica, è fondamentale. Migliaia di prodotti cosmetici contengono o non contengono elementi che possono rivelarsi, specialmente nel lungo periodo, nocivi per la nostra salute.

I parabeni, gli alcoli, l’alluminio, sono queli elementi che non dovrebbero far parte del contenuto di un prodotto cosmetico.

Ecco perché sapere leggere il codice INCI (acronimo di International Nomenclature of Cosmetics Ingredients) è fondamentale per effettuare un acquisto responsabile.

Ecco alcune caratteristiche da tenere in considerazione quindi:

1. L’ordine degli elementi. La disposizione degli elementi non è un caso: infatti quelli con maggior concentrazione vengono solitamente riportati per primi. Quindi, considerando che molti prodotti cosmetici (specialmente profumi) contengono sostanze potenzialmente pericolose, è importante che queste siano collocate in fondo all’insieme di elementi indicandone quindi una minima concentrazione.

Viceversa se un prodotto è definito come naturale, allora l’elemento costituente principale deve comparire nelle prime voci.

2. Occhio agli additivi. Additivi e conservanti sono composti chimici che vengono aggiunti alla miscela principale per garantirne la durata o per produrre determinate colorazioni, aromi o per la stessa consistenza del prodotto. Lo stesso discorso vale per i conservanti, indicati dal prefisso “CI”. E’ importante che, se presenti, siano relegati in fondo alla lista.

Altri elementi da tenere in considerazione (o meglio sarebbe bene che non fossero proprio inclusi nelle liste di ingredienti) sono tutti i prodotti derivati dal petrolio (il gruppo benzenico è infatti altamente cangerogeno): paraffine, oli minerali, petrolati, gruppi polimerici PEG e PPG. A questi aggiungiamo anche i gruppi siliconici che possono soffocare i pori (sono quei prodotti che creano delle patine lucide sulla pelle o sui capelli).

3. Allergenici. Altra categoria è quella dei prodotti allergenici. Verificate sempre la composizione di una crema viso, corpo, di un shampoo prima di applicarla sulla vostra pelle. Formaldeidi, imidazoli e prodotti affini possono rivelarsi pericolosi.

La lista potrebbe essere davvero lunga.

Ad ogni modo per saperne di più, vi invitiamo, ogni qual volta abbiate un dubbio su un determinato ingrediente presente nel prodotto cosmetico appena acquistato, ad utilizzare una preziosa guida creata da un’equipe di esperti biologi: Il BIODIZIONARIO.

Concludiamo affermando che i prodotti VIVIVERDE si ritrovano in quella categoria di prodotti che più rispettano i principi naturali e biologici. Perché? Semplicemente perché non si tratta di un’industria ma di un laboratorio artigianale dove il prodotto viene testato direttamente su chi lo produce e ne garantisce gli effetti benefici.

Estetica e Cosmetica: quanto vale la tua bellezza?

Secondo il settimo Beauty Report 2016 (promosso da Cosmetica Italia*), la spesa per quello che concerne Estetica e Cosmetica sembra seguire un trend positivo. Sempre più persone, donne, ma nell’ultimo decennio, anche uomini, ricorrono sempre più frequentemente a prodotti per la cura del proprio corpo oppure a trattamenti mirati a limitare alcuni tipi di inestetismi.

Parliamo di un settore in uscita da un momento di crisi che ha comunque ottenuto un fatturato che supera i 10 miliardi di euro, ciò grazie anche all’export verso i mercati esteri in rapido aumento(+14%) . Il made in Italy, in particolare, rimane sinonimo di qualità, specialmente per quello che riguarda la produzione in nelle aree estetica e cosmetica.

La parte del leone nelle vendite è ovviamente appannaggio dei luoghi da sempre considerati (per ragioni diverse) più adatti alla vendita di prodotti cosmetici: mass market, profumerie e farmacie. Il primo sicuramente in funzione del prezzo. I supermercati sono quei luoghi dove è possibile trovare un prodotto a basso costo, creato per la massa indistinta di consumatori e senza riguardo alcuno per tutte quelle esigenze specifiche che ogni utente potrebbe incontrare. Ovviamente il prezzo resta il maggior vantaggio sebbene, ribadiamo, non sempre questo si accompagni ad un’effettiva qualità. E quando si viene a parlare di prodotti che entrano direttamente in contatto con il nostro corpo, questo aspetto diviene fondamentale. Alle volte, essere disposti a spendere qualche euro di più, significa garantirsi un prodotto garantito e di qualità superiore. Certamente con un’efficacia testata e con caratteristiche mirate a risolvere determinate tipologie di problemi.

Le profumerie, d’altro canto, pur presentandosi come un luogo dove la vendita al dettaglio di prodotti di cosmesi si eleva alla promozione dei brand, sia per quello che riguarda i prodotti più commerciali che quelli più economici, restano un luogo di consumo di massa in cui, raramente, si può incontrare personale veramente qualificato in grado di dare veri consigli e di guidare il cliente verso un acquisto pienamente consapevole.

Le farmacie, le erboristerie sono, almeno sulla carta, i luoghi dove è possibile trovare prodotti dedicati e marche che più si rivolgono ad un pubblico esigente e che pretende risultati a fronte di una spesa più consistente.

In questa classifica inseriamo anche anche un’ulteriore tipologia di vendita: quella online e a domicilio. In questo caso, tutto si gioca sulla fiducia e sulla competenza di chi propone un certo tipo di articolo. Non sempre i prodotti pubblicizzati largamente su mezzi tradizionali (TV, Stampa e Radio) sono anche i migliori.

Alcuni laboratori di cosmetica adottano una politica diversa a riguardo, investendo i propri capitali più nella ricerca e sviluppo piuttosto che nella pubblicità. In questo caso, la vendita è affidata ad agenti esperti che vengono formati alla comprensione delle problematiche specifiche di ogni singolo cliente. Ascoltare e consigliare: sono queste le qualità che gli agenti on line devono sempre dimostrare di avere. Ciò significa avere competenza nel settore e capacità di assistere passo dopo passo chiunque nel processo di scelta e quindi di acquisto.

Dopo aver preso in considerazione diverse aziende, Risparmia Tu ha scelto VIVIVERDE proprio in virtù di questa ragione, convinta che i prodotti offerti da questa azienda siano veramente incentrati.

sull’efficacia e sul risultato piuttosto che sulla spesa in pubblicità. Dalle creme viso al veleno d’ape, sino alla gamma creata con l’Aspersina (principio attivo della famosa bava di lumaca), i prodotti di questa azienda ci sembrano veramente in grado di soddisfare i clienti più esigenti ad un prezzo tutto sommato accettabile per il segmento estetica e cosmetica.

La vendita avviene attraverso un canale atipico, quello on line che, paradossalmente, garantisce, un contatto più diretto con il cliente che, in ogni istante, può usufruire del servizio di customer care che Risparmia Tu stesso può garantire.

Questo mese sottolineiamo l’offerta CORPO PLUS, Shampoo 4x, Doppia azione Perfect Body. VIVIVERDE intende portare ai sui clienti qualità e varietà in questi pacchetti studiati per ottenere sempre il massimo risultato.

Insomma, se volete spendere bene per trattarvi bene, il nostro consiglio è quello di ricorrere ai servizi di questa azienda. Il risparmio lo assicuriamo noi!