Aggiornamenti tariffe Luce e Gas: nuovi aumenti dal primo di Luglio.

Aggiornamenti tariffe Luce e Gas: nuovi aumenti dal I Luglio.

Era previsto, non era certo ma alla fine lo spettro di un nuovo rincaro si è concretizzato a discapito delle numerose famiglie italiane che faticano già così ad arrivare a fine mese.
Preservare il bilancio familiare sta diventando una delle più complicate imprese da realizzare.
Che che ne dicano gli ottimisti dell’ultima ora, gli aggiornamenti delle tariffe di luce e gas previsti fin dai primi giorni di Luglio, andranno ad incidere perlopiù negativamente sui magri risparmi dei contribuenti italiani.
In particolare, in questo articolo faremo riferimento all’aumento previsto del 2,8% sulla bolletta della luce.
Gli aggiornamenti tariffe luce e gas  dipendono sostanzialmente dall’aumento dei costi di approvvigionamento della materia prima.
A poco valgono il calo dei costi di dispacciamento e l’invariato costo di commercializzazione e vendita.
Secondo i dati Codacons si tratterà di un salasso consistente a carico dei consumatori che, nel complesso, si vedranno sottrarre circa 330 milioni di euro dalle tasche proprio durante il periodo delle vacanze estive.
Una stagione, questa, caratterizzata da maggiori consumi energetici indubbiamente e dalla speculazione, denunciata proprio dal Codacons, dei maggiori produttori che approfittano di questo particolare momento per incidere ulteriormente sul bilancio familiare.
Teoria avvalorata ulteriormente dal ribasso dei prezzi del GAS sull’altro fronte che, durante i mesi caldi, registrano un calo del 2,9%.

La ragione di questo calo è dovuta niente altro al ridotto consumo delle famiglie che non utilizzano riscaldamento durante questa stagione.

Un calo dei prezzi del GAS, sempre secondo il Codacons, del tutto inutili ai fini del vero risparmio.
Alla luce di queste informazioni non esattamente confortanti. RisparmiaTu offre il proprio contributo mettendo a disposizione dei consumatori i propri servizi in modo del tutto gratuito.
Vi rimandiamo, inoltre, alla nostra “Guida al rispamio 2017” che potete consultare in questo articolo.
Potete scaricare anche la nostra guida in formato pdf e consultarla in ogni momento.
Restiamo a disposizione per ogni ulteriore informazione.

Lascia un commento